venerdì 7 novembre 2008

Un telescopio per bere: il BICCHIERINO ESTENSIBILE

Vero e proprio culto per piccoli scout, “pic-nicchettari” all’avanguardia e appassionati di gite fuori porta, il mitico bicchiere telescopico è stato, fra i tanti feticci che gli anni 80 hanno tenuto a battesimo, uno dei più diffusi e rappresentativi dell'intero decennio.

Con il vantaggio della sua leggerezza e del poco ingombro, il bicchierino estensibile, che da chiuso aveva tutta l’aria di un disco da okey, si dimostrava praticissimo per ogni tipo di viaggio.

Il concetto era molto semplice: 4 o 5 plastici anelli concentrici che si incastravano l’uno nell’altro grazie a un secco colpo di mano per fare apparire, dal nulla, un praticissimo bicchiere di medie dimensioni, completo il più delle volte di un coperchietto con vano porta pillole.

Meno comodo e spassoso, invece, il rischio che il bicchiere si richiudesse su se stesso una volta riempito, sensazione estremamente appagante di cui solo chi è stato orgoglioso possessore di questo oggetto può farsi fregio.
Oggi il bicchiere telescopico è quasi completamente sparito dai negozi.
Ma non del tutto: in alcune botteghe di utensili per la casa, fra le chincaglierie polverose dei bazar cinesi o nei punti vendita riservati agli appassionati di trekking (per la sua versione in alluminio, nella foto sopra) è ancora possibile reperire, in un arcobaleno di colori, questo magico bicchierino a scomparsa, quintessenza di tutti i Manuali delle Giovani Marmotte, tutt’ora preziosissimo alleato nel sedare la nostra implacabile (e deliziosa) sete di anni 80.

7 commenti:

amy winehouse ha detto...

Geniale! l'avevo da portare a scuola..naturalmente si chiudeva su se stesso quasi sempre :-)

Anonimo ha detto...

Che mito! Ne avevo un tot e me li portavo ovunque!

Andrea (Fre)

Luca82 ha detto...

Il mio ricordo più nitido del bicchierino telescopico è in mano a un'amica di mia nonna, in montagna, prontamente sfoderato in prossimità di ogni fontanella a bordo sentiero!

Ma per arrivare a dire che nonne e rispettive amiche sono dei miti assoluti non c'era certo bisogno del bicchie estensibile! ;-)

Fre ha detto...

Che bello!!! Per me è sinonimo di gita scolastica scuole elementari! Solo in quell'occasione ci era concesso un bicchierino estensibile, come se senza non si potesse partire! Non ricordo di averlo mai usato per bere!! Solo per giocarci ad aprirlo e chiuderlo! Sì è vero vale, si richiudeva sempre! Inoltre io non capivo ch il piccolo vano nel tappo fosse un porta pillole , pensavo fosse una decorazione con degli smarties disegnati! Comunque dopo ogni gita andava perso, fino a che non veniva rimpiazzato la gita seguente...

CyberMaster ha detto...

Ce l'avevo!

salvelox ha detto...

l'ho ancora di colore rosso, lo usavo nei lunghi viaggi estivi in autostrada nord-sud e viceversa

salvelox ha detto...

lo si vede nei primi minuti di "sapore di mare"