martedì 9 dicembre 2008

HE-MAN e i dominatori dell'universo 80


Tutti i figli degli anni 80, tutti quelli che, come il sottoscritto, sono nati e cresciuti nel decennio della pasta Dash e delle scatole di Lego e hanno vissuto in quel periodo la loro beata infanzia, tutti costoro ricorderanno certamente la storia (e i capelli) del leggendario He-man, l’uomo più forte dell’universo, portato alla notorietà dalla Mattel con una popolarissima linea di giocattoli e action figures cui fece seguito una serie animata prodotta dalla Filmation fra il 1983 e il 1985.

La storia è quella del principe Adam, figlio del Re Randor e della regina Marlena, annoiato perditempo palestrato dalla liscissima e bionda chioma, sempre perso fra adolescenziali passatempi e decisamente poco operativo sul campo, che è in realtà il grandioso He-Man, difensore dei segreti del castello di Grayskull e garante della pace sul pianeta Eternia, terra di magia e tecnologia.

Assieme a lui il fidato amico Cringer, un tigrnone codardo che nel corso della trasformazione di He-man assume le sembianze del potente e aggressivo Battle-Cat, suo destriero e compagno.
Al fianco del resto dei suoi amici, “i dominatori dell’universo”, He-man si spende nella lotta contro il male difendendo il pianeta dalle forze demoniache del malvagio Skeletor.

Per proteggere la sua famiglia, Adam mantiene segreta la sua doppia identità: gli unici ad esserne conoscenza sono Sorceress, la maga del castello di Grayskull che gli ha donato i poteri, Duncan (Man-at-Arms) capo delle guardie di palazzo e Orko, il piccolo prestigiatore pasticcione.

Il più grande potere di He-man è la forza fisica, ma quel che più lo distingue sono l’altruismo e il senso del giusto, rimarcato alla fine di ogni puntata da una morale che si prefigge un insegnamento pratico rivolto soprattutto ai telespettatori più piccoli.


video


Curiosità:


- L’originaria serie animata consta di due seguiti, entrambi prodotti dalla Mattel: il primo, nel 1990, fu “He-man, le nuove avventure”, 65 episodi di continuazione della storia del 1983 ambientata questa volta in un lontano futuro sul pianeta Primus, governato dal saggio Sebrian, con una trama e uno stile chiaramente ispirati a Guerre Stellari. La seconda, nel 2002, composta in tutto da 39 episodi che riprendono le vicende originarie dall’inizio con uno stile di personaggi ammodernato ma rimasto piuttosto fedele all’originale.

- Di questa serie animata fu prodotto anche il film, con un Dolph Lundgren nei panni di He-man e Frank Langella sotto le mentite spoglie di Skeletor, pellicola bocciata sia dalla critica che dal pubblico, oggi considerabile un B-movie.

- Il primo episodio realizzato fu "The Cosmic Comet", ma il primo ad essere trasmesso negli Usa fu invece "Diamond Ray of Disappearance". L'ultimo episodio realizzato fu "The Cold Zone", scritto da J. Michael Straczynski (famoso scrittore autore fra l'altro della serie tv Babylon 5), che però non fornisce una fine alla storia.

- L'animazione del cartone fu realizzata dalla Filmation nel suo caratteristico stile, con un abbondante uso del rotoscopi: i personaggi riproducono fedelmente le posture ed i movimenti delle persone reali, con un uso frequente di sequenze di repertorio, sicché questo cartone mostra una certa monotonia dell'animazione; inoltre lo studio creava personaggi simmetrici di modo da poterli riutilizzare semplicemente ribaltandoli e adoperava costantemente le cosiddette Stock, ossia, quelle scene che si ripetevano di tanto in tanto, magari cambiando sfondi o direzione.

- A replicare il successo di He-man presso i bambini fu poi proposto, al pubblico delle più piccole, l’alter ego femminile del già famosissimo eroe tutto muscoli e tanto cervello, alias She-ra, sua sorella gemella, approdata sul mini schermo nel 1985 con una prima serie di 65 episodi e una seconda di 28.

- Il nome di battaglia del principe Adam deriva da una vecchia espressione secondo la quale un "He-man" indica un uomo che si ritiene un vero maschio, un macho virile.

- Mentre la figura di He-man si rifà, almeno in parte, a quella di Conan il barbaro, il personaggio di Skeletor, con il viso a forma di teschio, ricorda da vicino Thulsa Doom, un avversario di Kull di Valusia nei racconti dello scrittore Robert E. Howard.


4 commenti:

Fre ha detto...

Credo di aver visto diverse puntate, ma non ricordo molto di He-Man! Sarà perchè è uno di quei cartoni dove è (o io ero convinta che fosse)sempre nuvolo/notte, e da piccola mi faceva paura!!! Per me era al limite con l'horror.
Nonostante ciò ho delle immagini sfocate ma ancora presenti nella memoria!
Ma non ricordavo la sua doppia identità principe pivello/eroe!
Comunque il suo grido ha segnato gli anni 80, quindi è per sempre nei nostri cuori!

Luca82 ha detto...

Quanto ho desiderato il giocattolo del castello di Grayskull da piccolo! E quanto ho goduto nel comprarmelo da grande su Ebay direttamente dagli States!

He-man è senz'altro uno dei cartoni che ho piu' amato da piccolo insieme alla grande She-ra, cui prossimamente dedichero' un post!

Per la forza di Grayskull!!!

salvelox ha detto...

dopo la prima volta che l'ho visto, non sono riuscito più a vedere le repliche...non mi entusiasma più

Luca82 ha detto...

Davvero? A me invece entusiasma ancora adesso come allora! :-)

Quello che i modenesi definirebbero un vero "putinoun" ;-)